Non c’è sviluppo senza sicurezza

   |   By  |  0 Comments

Giugno 2021

Il primo oggetto dell’azione politica, da sempre, fin dalla costituzione delle comunità, delle società, degli Stati, delle istituzioni democratiche, è quello relativo alla produzione e alla gestione della sicurezza dei suoi cittadini.
Lo sviluppo di uno Stato può verificarsi soltanto se la politica della sicurezza è in grado di ridurre i rischi ed evitare che si trasformino in pericoli. Se ci sono pericoli, nessuno è interessato ad investire in nuove ipotesi di sviluppo.
L’intervento di Francesco D’Arrigo, direttore Istituto Italiano Studi Strategici.

Share on